N. 112 SENTENZA 6 marzo - 10 maggio 2019

Giudizio di legittimita' costituzionale in via incidentale. Intermediazione finanziaria - Attivita' di vigilanza della CONSOB - Abusi di mercato - Confisca obbligatoria, diretta o per equivalente, del profitto dell'illecito, del prodotto e dei beni utilizzati per commetterlo - Inottemperanza alle richieste della CONSOB o ritardo recato all'esercizio delle sue funzioni - Applicazione della sanzione anche nei confronti di colui al quale la medesima CONSOB, nell'esercizio delle sue funzioni di vigilanza, contesti un abuso di informazioni privilegiate. - Decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (Testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria, ai sensi degli articoli 8 e 21 della legge 6 febbraio 1996, n. 52), artt. 187-sexies e 187-quinquiesdecies, come introdotti, rispettivamente, dall'art. 9, comma 2, lett. a) e b), della legge 18 aprile 2005, n. 62 (Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alle Comunita' europee. Legge comunitaria 2004); art. 187-sexies del decreto legislativo n. 58 del 1998, nella versione risultante dalle modifiche apportate dall'art. 4, comma 14, del decreto legislativo 10 agosto 2018, n. 107, recante ┬źNorme di adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 596/2014, relativo agli abusi di mercato e che abroga la direttiva 2003/6/CE e le direttive 2003/124/UE, 2003/125/CE e 2004/72/CE┬╗. (T-190112) (GU 1a Serie Speciale - Corte Costituzionale n.20 del 15-5-2019)

mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Realizzazione Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.